15/07/16

AVVISO IMPORTANTE - CHIUSURA ESTIVA

Si avvisa che lo studio didattico resterà 

CHIUSO 

dal 30 Luglio al 4 Settembre. 

Buono studio e in bocca al lupo!


17/06/16

ESAME DI STATO PSICOLOGO - PRIMA PROVA - TRACCE ESTRATTE GIUGNO 2016

Bari: Memoria e/o apprendimento.
Bologna: elementi psicologici del l'invecchiamento
Cagliari: Teorie recenti (anni 80 e 90) sulla memoria a breve termine.
Caserta: metodi di raccolta dati in ambito sperimentale o clinico, presentazione sintetica di tutti più approfondimento specifico a scelta.
Chieti: apprendimento.
Firenze: modelli teorici dell emozione, metodi di osservazione utilizzati e funzioni dell'emozione nella regolazione del comportamento.
Genova: regolazione in un ambiti del funzionamento psicologico.
L’Aquila: L'attaccamento nella relazione con la madre e con il partner: un modello esplicativo delle relazioni con metodologia e ambiti applicativi eventuali problematiche e ricerche recenti.
Messina: motivazione; approccio ecologico allo sviluppo infantile e fattori di rischio e di protezione in adolescenza.
Milano Bicocca: la psicologia come scienza, punti di forza e debolezza.
Milano Cattolica: Rapporti tra linguaggio e pensiero in relazione allo sviluppo delle potenzialità individuali e ricadute in ambiti applicativi.
Napoli: relazione individuo - contesto: esposizione di uno o più modelli teorici, metodi di indagine e limiti del modello. una riflessione critica della teoria presentata e coerenza tra la prospettiva teorica presentata e i metodi di valutazione.
Napoli: la relazione tra individuo e contesto è il risultato di processi complessi. Individuare uno o più approcci teorici, metodologie, strumenti e limiti.
Padova: Il candidato scelga un ambito di intervento e delinei i criteri di efficacia degli interventi relativi. Delineando variabili nella valutazione di efficacia, metodi e procedure di valutazione, modello teorico/operativo su cui basare gli interventi.
Palermo: un modello di "lettura" dello sviluppo. Indicandone costrutti teorici, metodi ed implicazioni, criticità e possibilità.
Pavia: prima prova - il candidato illustri un modello teorico del settore psicologico, indicando i punti di forza e le eventuali controindicazioni applicative.
Roma: personalità.
Torino 1: rapporto tra emozioni e processi cognitivi + ambiti applicativi in un area di intervento.
Torino 2: trauma.

24/05/16

DSM - 5: RIASSUNTO COMPLETO!


Il riassunto da me esclusivamente stilato del DSM-5 consta di circa 350 pagine ed é completo di tutti i disturbi.
La vendita é riservata agli studenti di psicologia e agli psicologi.
Il riassunto è stato appositamente studiato per contenere tutto ciò che è necessario sapere per superare l'esame di Stato - Albo A e B.
Ogni copia verrà personalizzata, per evitare qualsiasi diffusione impropria del manuale, coperto da copyright.
Se hai altre domande o vuoi maggiori informazioni anche sul materiale completo per la preparazione dell’Esame di Stato, non esitare a chiedere.

Un caro saluto,
federicam.81@gmail.com

05/03/16

Date Esame di Stato Psicologo 2016

Esame di Stato Psicologo 2016
Gli esami di Stato per i possessori di laurea specialistica, di laurea magistrale o di diploma di laurea in Psicologia conseguito secondo il previgente ordinamento hanno inizio in tutte le sedi per
la prima sessione il giorno 15 giugno 2016 (Albo A)
e per la seconda sessione il giorno 16 novembre 2016 (Albo A) 

Per i possessori di laurea conseguita in base all'ordinamento introdotto in attuazione dell'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n.127, e successive modificazioni, e di diploma universitario gli esami hanno inizio per
la prima sessione il giorno 22 giugno 2016 (albo B)
e per la seconda sessione il giorno 23 novembre 2016 (albo B)
Le prove successive si svolgono secondo l'ordine stabilito per le singole sedi dai Presidenti delle commissioni esaminatrici, reso noto con avviso nell'albo dell'università o istituto di istruzione universitaria sede di esami.

I candidati agli esami di Stato devono presentare la domanda di ammissione alla prima sessione non oltre il 23 maggio 2016 e alla seconda sessione non oltre il 19 ottobre 2016 presso la segreteria dell'università o istituto di istruzione universitaria presso cui intendono sostenere gli esami.
In ciascuna sessione non può essere sostenuto l'esame per l'esercizio di più di una professione.
Coloro che hanno chiesto di partecipare alla prima sessione e che sono stati assenti alle prove possono presentarsi alla seconda sessione producendo a tal fine nuova domanda entro la suddetta data del 19 ottobre 2016.

Per informazioni su materiale completo per la preparazione dell'Esame di Stato Psicologi A e B, Contattami! federicam.81@gmail.com


14/12/15

Seguimi su Facebook!

Segui Esame di Stato Psicologo anche su Facebook!



IL PROGETTO PER L’ESAME DI STATO IN PSICOLOGIA

La seconda prova dell'Esame di Stato Psicologo - IL PROGETTO - si rivela spesso quella che crea più confusione negli studenti, che durante gli anni universitari non si sono mai o quasi mai confrontati con questo tipo di prova. 
Nella futura attività di Psicologo, invece, sarà necessario essere in grado di progettare un intervento, che sia di prevenzione, di promozione, di sostegno o di sviluppo a seconda del contesto di riferimento del committente e della popolazione target. E’ davvero importante formarsi in modo approfondito su cosa voglia dire stendere un progetto da psicologi, perché in futuro potremmo trovarci a doverne scrivere uno con la speranza di realizzarlo, e tale possibilità sarà direttamente proporzionale alla concretezza del progetto stesso.

La 1a fase coinciderà con l’ ideazione del progetto.

Per ideare un progetto sarà strettamente necessario:
1. Fare riferimento al committente: chi ha richiesto e finanzierà il progetto?
2. Fare riferimento ai destinatari: a favore di chi andrà il progetto?
3. Riportare l’eventuale legislazione di supporto al progetto.

Sulla base di questi due interrogativi sarà possibile costruire l’impianto del nostro progetto, e conferirgli un TITOLO che sia efficace, comunicativo e coerente con gli obiettivi dello stesso.

La 2a fase sarà dedicata a definire finalità generali ed obiettivi specifici. A che scopo abbiamo ideato e vorremmo proporre il nostro progetto? Il progetto ha finalità educative? Riabilitative? Di sostegno? Di valutazione? Di empowerment? E così via.

La 3a fase sarà dedicata a definire metodologie e attività, ossia in che modo vorremo concretamente strutturare il nostro progetto. In questa fase utilizzeremo le metodologie più adatte al contesto di riferimento e al tipo di intervento che abbiamo deciso di attuare. Se possibile, indicheremo anche il modello teorico di riferimento delle metodologie che vorremmo applicare. Ricordiamoci sempre di considerare bene quali tempistiche richiedano le metodologie proposte, perché queste incideranno direttamente sulla 5a fase della progettazione (tempi e costi).

La 4a fase riguarderà le figure da coinvolgere, citandole ad una ad una e motivando le nostre scelte.


La 5a fase riguarderà le note tecniche, come: tempi di realizzazione, stesura del budget, vincoli e potenzialità del progetto ed eventuale valutazione ex ante, in itinere, ex post.

Tenete presente che il vostro progetto verrà valutato tanto meglio quanto più sarà considerato come potenzialmente realizzabile. Ad esempio, proporre un progetto per una popolazione target troppo ampia o con costi troppo elevati ridurrà le possibilità di realizzazione concreta dello stesso. Meglio ragionare in piccolo ma mettere a segno il colpo, piuttosto che ideare un progetto di proporzioni mastodontiche e vedercelo bocciare per mancanza di concretezza.

Per chi desiderasse acquistare materiale già pronto ed organizzato per prove, inclusi approfondimenti e guida al superamento dell’esame, propongo un pacchetto completo, ottimamente recensito da centinaia di feedback. Per ricevere un esempio gratuito e senza impegno e conoscerne i costi, potete contattarmi via email all’indirizzo federicam.81@gmail.com

In bocca al lupo!


12/12/15

Tutto quel che c’è da sapere sull’EdS: Esame di Stato Psicologo

L’Esame di Stato permette al laureato in Psicologia di iscriversi all’Albo ed esercitare la professione di Psicologo.

Gli Esami di Stato hanno luogo ogni anno in due sessioni: la 1a sessione è a Giugno e la 2° è a Novembre. 
Essi sono indetti, ogni anno, con Ordinanza del MIUR pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. La data della 1° prova dell’Esame di Stato è uguale per tutta Italia. Le altre date, invece, variano di sede in sede ed è necessario verificare sul sito dell’università dove si è scelto di sostenere l’esame.

L'Esame di Stato per l’esercizio della professione di Psicologo si articola in 3 prove scritte ed 1 prova orale. Per poter sostenere la prova successiva, è necessario superare la precedente. Qualora si venisse bocciati ad una prova, il candidato dovrà ripetere tutto l’iter – quindi 3 scritti + 1 orale. Per superare l’EdS è necessario conseguire una votazione sufficiente in ogni prova. La sufficienza si ottiene con una votazione di 30/50 per ciascuna prova. Ne consegue che la votazione minima complessiva sarà 120, e la massima 200. Tuttavia, il voto finale non incide in alcun modo sulla possibilità di iscrizione all’Albo e non viene riportato su nessun documento ufficiale, se non nella pubblicazione stessa degli esiti finali.

Le prove dell’Esame di Stato Psicologo - ALBO A - consistono in (art. 52 DPR 328/01):
a) una prima prova scritta sui seguenti argomenti: aspetti teorici e applicativi avanzati della psicologia; progettazione di interventi complessi su casi individuali, in ambito sociale o di grandi organizzazioni, con riferimento alle problematiche della valutazione e dello sviluppo delle potenzialità personali;
b) una seconda prova scritta sui seguenti argomenti: progettazione di interventi complessi con riferimento alle problematiche della valutazione dello sviluppo delle potenzialità dei gruppi, della prevenzione del disagio psicologico, dell'assistenza e del sostegno psicologico, della riabilitazione e della promozione della salute psicologica;
c) una prova scritta applicativa, concernente la discussione di un caso relativo ad un progetto di intervento su individui ovvero in strutture complesse;
d) una prova orale sugli argomenti delle prove scritte e su questioni teorico-pratiche relative all'attività svolta durante il tirocinio professionale, nonché su aspetti di legislazione e deontologia professionale.

L’Esame di Stato Psicologo può essere svolto liberamente in qualunque sede d’Italia, indipendentemente dalla sede di laurea o di residenza dello studente. Non esiste, inoltre, un numero massimo di possibilità di superamento dell’esame; si può tentare anche 2 volte l’anno, senza sbarramenti. Le Commissioni variano di sede in sede, annualmente, e di anno in anno.

Se lo studente si iscrive alla I sessione dell’Esame di Stato Psicologo e poi sceglie di non presentarsi, viene considerato come “candidato assente” e può richiedere di partecipare, senza dover nuovamente versare le tasse, alla II sessione. Chi invece dovesse risultare assente alla II sessione, verrà considerato come “respinto” e dovrà nuovamente provvedere al versamento della quota per intero.
Se lo studente si presenta alle prove ma decide di ritirarsi, vale come candidato respinto e, per sostenere nuovamente l’esame, deve versare per intero nuovamente la tassa di iscrizione.

L’iscrizione all’Albo regionale può avvenire in qualsiasi momento dopo il superamento dell’Esame; il titolo non ha una scadenza. Nella maggior parte dei casi, non è inoltre necessario richiedere all’Università una copia del diploma di abilitazione (che  ha costi elevati e lunghi tempi di attesa); basta richiedere l’iscrizione all’Albo, autocertificando di aver superato l’Esame di Stato. Consiglio a tutti gli studenti di iscriversi all’Albo solo nel momento in cui abbiano la possibilità o la volontà di lavorare come Psicologi. L’iscrizione è veloce - solitamente si viene ammessi entro 30gg - e comporta  il versamento di una quota annuale, che varia da regione a regione, e che corrisponde all’ anno solare. Essa andrà dunque versata ogni anno tra Gennaio e Febbraio. Una volta iscritti all’Albo, la tassa dovrà obbligatoriamente essere pagata ogni anno, per non incorrere in more o in sanzioni, fino ad arrivare alla radiazione dall’Albo. Per tali ragioni, invito i neo abilitati a richiedere l’abilitazione solo quando si ha la certezza di volere o potere iniziare a lavorare come Psicologi, perché dal momento in cui risulteranno iscritti dovranno, in ogni caso, corrispondere la tassa regionale. Nel Lazio, essa ammonta attualmente a 180€.

Lo studente può scegliere liberamente su cosa prepararsi per il superamento dell’Esame di Stato in Psicologia. Tra i testi consigliati, vi sono:

"Trattato di Psicologia" Canestrari, Godino.
“Psicologia”, Gray
“Psicologia Vol.1”, J.M. Darley, S. Glucksberg, R. Kinchla
“Psicologo: verso la professione – Dall’esame di stato al mondo del lavoro” Moderato, Rovetto
“Costruire e valutare i progetti nel sociale”, Leone, Prezza
“Introduzione alla Psicologia”, Atkinson
DSM-IV-TR o DSM-5
"Psicopatologia dello sviluppo", Fabio Celi (per chi sceglierà di svolgere la 3a prova ad indirizzo sviluppo)
“Manuale di Psicopatologia”, Gabbard, Colombo, Sims
“Psichiatria Psicodinamica”, Gabbard
“Manuale di Psicologia Sociale”, Contarello-Mazzara et alii
“Manuale di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni vol.1,2,3” Argentero, Cortese, Piccardo (per chi sceglierà di svolgere la 3a prova ad indirizzo lavoro)
Codice deontologico degli Psicologi italiani (http://www.psy.it/lo_psicologo/codice_deontologico.html)

Per chi desiderasse acquistare materiale già pronto ed organizzato per prove, inclusi approfondimenti e guida al superamento dell’esame, propongo un pacchetto completo, ottimamente recensito da centinaia di feedback. Per ricevere un esempio gratuito e senza impegno e conoscerne i costi, potete contattarmi via email all’indirizzo federicam.81@gmail.com

In bocca al lupo!

18/11/15

18/11/2015 PRIMA PROVA: TRACCE D'ITALIA

ESAME DI STATO PSICOLOGO - ALBO A - 18/11/2015

Bari: estratta intelligenza, non estratte motivazione e apprendimento.
Bologna: estratta 2 approcci metodologici a confronto, non estratte motivazione e conflitto.
Cagliari: estratta creatività, non estratte individuo e gruppo, processi percettivi.
Caserta: estratta il ruolo del caregiver nello sviluppo dell'individuo.
Chieti: estratta teoria recente apprendimento e differenze con quelle precedenti.
Firenze: estratta: l'adolescenza nel ciclo di vita con le sue caratteristiche psicologiche. Non estratte: apprendimento e tema a scelta.
Genova: estratta: l'osservazione come strumento dello psicologo. Teorie, ambiti, contesti, punti di forza e debolezza. Non estratte: il gruppo e un tema a scelta.
L'aquila: estratta: 2 teorie sullo sviluppo sociale. non estratte: intelligenza e ragionamento e metodi in psicologia.
Messina: estratta: il ruolo delle interazioni primarie nella costruzione della personalità.
Milano Bicocca: estratta: la valutazione in psicologia. Presupposti, potenzialità e limiti in un ambito a scelta. Non estratte: costrutto a scelta; emozioni e motivazione.
Milano Cattolica: estratta: relazione tra memoria ed emozioni. Non estratte: conflitto; emozioni.
Napoli: estratta: apprendimento e comportamento finalizzato non estratte comunicazione verbale e non verbale e bisogni e motivazione nella personalità.
Padova: estratta: studio della personalità in psicologia. Dovendo scegliere un approccio teorico il suo sviluppo, le sue metodologie, maggiori risultati ottenuti e applicazioni.
Palermo: estratta: il candidato illustri le principali teorie e tecniche degli strumenti di valutazione psicologia, descrivendone l'utilizzo in un ambito applicativo a scelta. Non estratta: adolescenza.
Parma: estratta: rapporto tra emozioni pensiero e motivazione. Individuare anche i substrati neurofisiologici. Non estratte: linguaggio e metacognizione.
Pavia: estratta: esperimento/indagine con rilevanza dal punto di vista scientifico, limiti e sviluppi futuri.
Roma: estratta: apprendimento, non estratte: memoria e comunicazione e linguaggio.
Torino (I commissione):  estratta: adattamento. Non estratte: setting e conflitto.
Torino (II commissione): estratta: la comunicazione, non estratte gruppo e relazione.
Trieste: estratta: autore o paradigma teorico a scelta. Non estratte: tirocinio e art 7 del codice deontologico.

02/11/15

Nuovo tema e aggiornamento completo!

Segnalo la stesura di un NUOVO TEMA in aggiunta ai 42 già presenti tra i file del materiale completo per l'esame di Stato per Psicologi: IL SE'
Contestualmente, il materiale è in lavorazione per il consueto aggiornamento annuale.

Stay tuned!

***

IL MATERIALE, COMPLETO ED AGGIORNATO, SI COMPONE DI:


PRIMA PROVA 
- 43 temi svolti
- 2 modelli (psicoanalitico e cognitivo) e metodi di ricerca
- sintesi dei principali argomenti di studio
- sintesi principali test psicologici
- sintesi testo "metodologia della ricerca psicologica"
+ Tanto altro in regalo

***

SECONDA PROVA
- 19 progetti svolti
- metodi di intervento
- interventi tipo
- riassunto testo Leone-Prezza
- riassunto testo Rollo
- progettazione sociale degli interventi
+ Tanto altro in regalo

***

TERZA PROVA
- riassunto ABC della psicopatologia
- riassunto DSM IV-TR clinico adulti, oppure RIASSUNTO COMPLETO DEL DSM-5!
- mini riassunto disturbi clinici
- riassunto completo disturbi clinici dell'adulto trattati secondo i criteri richiesti (ipotesi diagnostica, approfondimenti, ipotesi d'intervento, differenziale)
+ Tanto altro in regalo

***

QUARTA PROVA
- codice deontologico aggiornato, con commento
- linee guida per un corretto uso della professione
- schema per svolgere la tesina del tirocinio e/o schematizzare l'esperienza svolta ai fini dell'esame orale
+ Tanto altro in regalo

***

+ PICCOLA GUIDA alla preparazione dell'esame

+ riassunti esclusivi dei seguenti 12 libri di testo, utili per approfondire tutte le prove scritte:

- BERGER: LO SVILUPPO DELLA PERSONA
- CIONINI: PSICOTERAPIE
- DEL CORNO, LANG: ELEMENTI DI PSICOLOGIA CLINICA
- GABBARD: INTRODUZIONE ALLA PSICOTERAPIA PSICODINAMICA
- GILLILAND, WHITE: I MECCANISMI DI DIFESA
- GRASSO, CORDELLA, PENNELLA: L'INTERVENTO IN PSICOLOGIA CLINICA
- BOCA: INTRODUZIONE ALLA PSICOLOGIA SOCIALE
- LEGRENZI: PSICOLOGIA COGNITIVA APPLICATA
- LEGRENZI: STORIA DELLA PSICOLOGIA
- ZAMMUNER: TECNICHE DELL'INTERVISTA E DEL QUESTIONARIO
- JOB, STERNBERG: PSICOLOGIA COGNITIVA
- PALMONARI, CAVAZZA: RICERCHE E PROTAGONISTI DELLA PSICOLOGIA SOCIALE


Inoltre, vendo il primo riassunto del DSM-5 disponibile in Italia, completo di tutti i disturbi ed integralmente sostitutivo del testo!

Contattami SENZA IMPEGNO per:
- LEGGERE l'elenco completo del pacchetto
- RICEVERE un file d'esempio gratuito per ciascuna prova scritta
- LEGGERE i miei feedback
- CONOSCERE prezzi, modalità di pagamento e spedizione.

Scrivimi una email







04/07/15

ESAME DI STATO PSICOLOGIA: SUGGERIMENTI

Alcuni piccoli suggerimenti per superare brillantemente l'esame di Stato per Psicologi, Albo A e B.

E' MOLTO importante che sappiate che non esistono statistiche o metodologie scientemente comprovate per cui possiate prevedere "cosa uscirà", ossia che tema/progetto/caso vi verranno proposti, cosa esattamente vi sarà chiesto all'orale e così via.

Alcuni, ad esempio, si basano sull'orientamento metodologico e teorico della Commissione per tentare di prevedere, all'incirca, quali aree potrebbero essere "favorite"... ma ricordatevi che ogni membro della Commissione avrà il proprio, e come prevedere quale "avrà la meglio"? 

Altri vanno alla ricerca delle tracce uscite negli anni precedenti, dando per scontato che determinati argomenti di certo non usciranno nuovamente; questo non è vero, perché sono molti i casi in cui per due anni di seguito, ad esempio, è uscito lo stesso argomento per la 1 prova.

Solitamente questi sforzi si riducono ad uno spreco di energie e fuorviano lo studente, che si concentra maggiormente su alcune aree lasciandone scoperte tante altre, rischiando di non superare l'esame.

UTILI CONSIGLI:

per quanto riguarda la I PROVA,
potrebbe esservi richiesto ad esempio di argomentare una singola teoria, oppure due teorie distinte (limiti e pregi, ad esempio), oppure due teorie a confronto (punti di forza e debolezza dell'una rispetto all'altra), oppure un tema "incrociato" - ossia due argomenti correlati (es. comunicazione & linguaggio; frustrazione & aggressività ecc.). Possono inoltre esservi proposte tracce di metodologia (es. questionario, intervista, osservazione, quasi/veri esperimenti, test ecc.), tracce su uno o più argomenti generali della psicologia clinica (es "il colloquio in psicologia clinica") e di comunità (fenomeni sociali come immigrazione, abbandono scolastico ecc.).

Per quanto riguarda la II PROVA,
potrebbero richiedervi di strutturare un progetto di prevenzionepromozionevalutazione di una specifica situazione, di assistenza e sostegno, nonché di riabilitazione.
Qualsiasi traccia potrebbe riguardare un ambiente sociale,comunitario (es. una zona urbanistica - un quartiere a rischio di degrado sotto determinati aspetti, es. delinquenza in aumento), una specifica categoria di soggetti (es. studenti delle scuole elementari, medie, superiori; studenti universitari, anziani, donne in gravidanza ecc.), un'azienda/ditta/organizzazione, uno specifico argomento riguardante la salute e la sanità in generale (es. prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale) e così via.

La III PROVA
consisterà in un quadro clinico con risvolti maggiormente applicativi, riguardando un "caso" da svolgere circa, solitamente: un adulto (ambito clinico) un bambino (ambito dello sviluppo) un'azienda/organizzazione ecc. (ambito del lavoro), un trial clinico (ambito sperimentale). 
RICORDATE SEMPRE CHE, IN QUALUNQUE PROVA ED IN QUALUNQUE CASO, LADDOVE VI VENGONO PROPOSTE ALTERNATIVE POTRETE SCEGLIERE LA PROVA DA SVOLGERE IN COMPLETA AUTONOMIA E SENZA CHE LA COSA SIA LEGATA IN ALCUN MODO AL VOSTRO INDIRIZZO DI STUDI UNIVERSITARIO.
In poche parole, ad esempio, se provenite dalla Psicologia del Lavoro ma preferite studiare la parte clinica e svolgere il caso clinico, nessun problema!

Svolgete le prove dell'Esame di Stato per Psicologi:
1) scrivendo con una calligrafia il più possibile chiara, che risulti leggibile senza sforzo
2) attenendovi il più possibile ai limiti di spazio che vi vengono forniti
3)calcolando bene i limiti di tempo, organizzandovi prima una scaletta - ad esempio, un elenco puntato sulla parte del foglio che userete come "brutta" - per poi, accanto, iniziare a scrivere la "bella" ampliando i concetti che avrete buttato giù di getto
4) seguendo l'ordine delle domande predefinito
5) scrivendo in modo semplice, senza complicare  il pane volendo dimostrare di "saperne di più". Limitatevi ad argomentare sinteticamente e bene ciò che vi viene richiesto!


Per superare l'Esame di Stato Psicologo è necessario: 
inquadrare bene l'esame nella sua globalità
- comprendere bene le differenze strutturali che intercorrono tra le prove
organizzare lo studio in maniera adeguata ai tempi che avete a disposizione
- non andare nel pallone il giorno della 1 prova (lo scoglio più difficile, proprio perché è il 1°): è importantissimo avere ben chiaro il concetto di "Esame di Stato", la sua struttura e le sue richieste, insomma A COSA SI VA INCONTRO, di modo da non trovarsi di fronte a nulla di improvviso od inaspettato, che potrebbe causare tensione e distrazione in sede d'esame.
studiare in maniera quanto più ampia possibile; NON è un esame da prendere sottogamba, richiede una vasta conoscenza della psicologia sotto molteplici e variegati aspetti e va a valutare anche la capacità critica del futuro psicologo, la capacità di scegliere specifiche teorie/modelli/argomenti da trattare sapendoli poi argomentare in maniera appropriata e consona, nonché nel mettere assieme e raffrontare il tutto su più piani con fluidità e stilando un tema, un progetto, un caso secondo le mie "3 C":

 chiaro - conciso - coerente!!

Per informazioni sul materiale completo 
e aggiornato al DSM-5 
per la preparazione dell'Esame di Stato per Psicologi, 
Albo A e B, 
contattami senza impegno

17/06/15

ESAME DI STATO PSICOLOGO - 17/06/2015

Ecco un elenco (non definitivo nè preciso) delle tracce estratte/non estratte quest'oggi, durante la PRIMA PROVA dell'ESAME DI STATO PER PSICOLOGI.


BARI: la personalità. Non estratte: motivazione ed aggressività.
BOLOGNA: Ruolo delle interazioni primarie nello sviluppo del bambino. Non estratte: colloquio e confronto tra metodo sperimentale e metodo clinico.
CAGLIARI: frustrazione e conflitto. Non estratte: comunicazione e linguaggio, percezione del Sè
CASERTA: Processi cognitivi e processi affettivi nell'arco di vita. Non estratte: personalità; tipi di validità nella ricerca. 
CHIETI: memoria. non estratte: linguaggio, emozione.
FIRENZE: Intelligenza. Non estratti: tema su argomento di interesse a piacere, tema sulla comunicazione.
L’AQUILA: personalità. Non estratti: percezione - validità e standardizzazione.
MESSINA: comunicazione verbale e non verbale.
MILANO BICOCCA: una teoria a scelta in qualsiasi ambito (potenzialità e limiti). Non estratta la percezione.
MILANO CATTOLICA: la famiglia in trasformazione, il candidato elabori una o due problematiche attuali e gli interventi annessi criticamente.
NAPOLI: Empatia socio-relazionale: il candidato esponga secondo un approccio neurobiologico o psicosociale. Non estratte: adolescenza e metodo sperimentale.
PADOVA: apprendimento. Non estratti: modello sulla motivazione e modello sul linguaggio o motivazione.
PALERMO: il colloquio psicologico, metodologie di ricerca e di intervento.
PARMA: memoria modelli e implicazioni con le altre funzioni dell individuo. Non estratti: linguaggio e pensiero; emozioni.
PAVIA: un modello psicologico con sviluppo storico concettuale e ambito applicativo. 
ROMA: individuo e gruppo. Non estratti: Personalità e Motivazione.
TORINO: commissione 1 ragionamento, commissione consapevolezza. Non estratte: intelligenza, relazione.
TRIESTE: a cosa serve la psicologia; ambiti applicativi. Non estratte: modello teorico a scelta, esperienza del tirocinio.

03/02/15

Eds - Materiale Completo per la preparazione

VENDO materiale per l'esame di Stato, completo per TUTTE E 4 le prove,
aggiornato e recensito positivamente da centinaia di studenti!


PRIMA PROVA
- 42 temi svolti
- 2 modelli (psicoanalitico e cognitivo) e metodi di ricerca
- sintesi dei principali argomenti di studio
- sintesi principali test da utilizzare
- sintesi testo "metodologia della ricerca psicologica"
+ Tanto altro in regalo

***

SECONDA PROVA
- 18 progetti svolti
- metodi di intervento
- interventi tipo
- riassunto testo Leone-Prezza
- riassunto testo Rollo
- progettazione sociale degli interventi
+ Tanto altro in regalo

***

TERZA PROVA
- riassunto ABC della psicopatologia
- riassunto DSM
- mini riassunto dsturbi clinici
- riassunto completo disturbi clinici, trattati secondo i criteri richiesti (diagnosi, approfondimenti, intervento, differenziale), che comprende:
APPROFONDIMENTI DIAGNOSTICI E CARATTERI DI INTERVENTO
SCHIZOFRENIA (+ schizofreniforme, schizoaffettivo...)
DISTURBI AFFETTIVI (MANIA/DEPRESSIONE...)
DISTURBI D'ANSIA (D.DI PANICO, FOBIE...)
DISTURBO OSSESSIVO COMPULSIVO
DIST. POST TRAUMATICO DA STRESS
DIST. DA STRESS ACUTO
DIST. D'ANSIA GENERALIZZATO
DIST. DA USO DI SOSTANZE PSICOATTIVE (ALCOL, DROGHE...)
DIST. DELL'ALIMENTAZIONE
DIST. DI PERSONALITA' DEL GRUPPO A (PARANOIDE, SCHIZOIDE, SCHIZOTIPICO)
DIST. DI PERSONALITA' GRUPPO B (borderline, istrionico,
narcisistico,antisociale)
DIST. DI PERSONALITA' GRUPPO C (oss-comp., evitante, dipendente)
DIST. DISSOCIATIVI
DISFUNZIONI SEX E PARAFILIE
DIST. DEL CONTROLLO DEGLI IMPULSI
DIST. FITTIZI
DIST. SOMATOFORMI
+ Tanto altro in regalo

***

QUARTA PROVA
- codice deontologico con commento
- linee guida per un corretto uso della professione
- schema per svolgere la tesina del tirocinio e/o schematizzare l'esperienza svolta ai fini dell'esame orale
+ Tanto altro in regalo

***

+ PICCOLA GUIDA alla preparazione dell'esame

+ riassunti dei seguenti 12 testi di approfondimento, utili per tutte le prove
- BERGER: LO SVILUPPO DELLA PERSONA
- CIONINI: PSICOTERAPIE
- DEL CORNO, LANG: ELEMENTI DI PSICOLOGIA CLINICA
- GABBARD: INTRODUZIONE ALLA PSICOTERAPIA PSICODINAMICA
- GILLILAND, WHITE: I MECCANISMI DI DIFESA
- GRASSO, CORDELLA, PENNELLA: L'INTERVENTO IN PSICOLOGIA CLINICA
- BOCA: INTRODUZIONE ALLA PSICOLOGIA SOCIALE
- LEGRENZI: PSICOLOGIA COGNITIVA APPLICATA
- LEGRENZI: STORIA DELLA PSICOLOGIA
- ZAMMUNER: TECNICHE DELL'INTERVISTA E DEL QUESTIONARIO
- JOB, STERNBERG: PSICOLOGIA COGNITIVA
- PALMONARI, CAVAZZA: RICERCHE E PROTAGONISTI DELLA PSICOLOGIA SOCIALE

Inoltre è disponibile il primo riassunto del DSM-5 disponibile in Italia,
completo di tutti i disturbi ed integralmente sostitutivo del testo!

Contattami SENZA IMPEGNO per:
- LEGGERE l'elenco completo del pacchetto
- RICEVERE un file d'esempio gratuito per ciascuna prova scritta
- LEGGERE i miei feedback
- CONOSCERE prezzi, modalità di pagamento e spedizione.

federicam.81@gmail.com

21/11/14

1a prova: TRACCE ESTRATTE/NON ESTRATTE D'ITALIA

NOTA BENE: LE TRACCE NON SONO COMPLETE ne' riportate in modo perfettamente esatto. Derivano da report diretti degli studenti. Se volete apportare delle correzioni per renderle più precise, contattatemi tramite i commenti del blog ;)

***

Bari: "Wo es war soll ich werden", Freud. "Noi siamo come pesci che nuotano nel mare del senso", James. "la condotta e l'interazione della persona e dell'ambiente nella teoria di Lewin". "Cio che è interpsichico era intrapsichico", Vygotskij. Il candidato scelga uno dei suddetti aforismi collocandolo nel contesto teorico culturale e specifichi una applicazione in un contesto attinente nella professione dello psicologo. Non estratte: nell'ambito della prospettiva cognitivista scegliere due costrutti (tipo attenzione, percezione). L'altra era sull'identità.
Bologna: piramide di Maslow e descrivere le componenti che sottendono il comportamento motivato. Non estratte: emozioni, gruppi.
Cagliari: estratta la motivazione; non estratte intelligenza ed esperimento a scelta.
Caserta: il dibattito tra natura e cultura nello studio del comportamento umano. Il candidato illustri i principali argomenti inerenti al dibattito, per come si è svolto sia in passato che in tempi più recenti riferendosi alle teorie e i metodi di studio inerenti. Applicarli ad un ambito tra sviluppo, clinico, organizzativo. Non estratte linguaggio e tema incrociato memoria, apprendimento, emozioni.
Chieti: il candidato esponga i seguenti punti:una tipologia di metodo in psicologia,il concetto di campione e di variabili,l' analisi dei dati statistica in psicologia: descrittiva, correlazionale, causale. Non estratte: percezione visiva, attenzione e coscienza.
Firenze: presenta uno strumento (test o metodologia della ricerca) descrivendone caratteristiche, pregi e inconvenienti. Non estratti memoria, motivazione ed emozioni.
Genova: due teorie a confronto su un costrutto a scelta. Non estratte: autismo e sviluppo neonatale.
L'Aquila : traccia estratta sulla Memoria. Non estratti attenzione e stress.
Messina: l'osservazione è uno degli strumenti che lo psicologo può usare sia nella ricerca che nella professione. Il candidato indichi gli aspetti metodologici ed applicativi apportando opportune esemplificazioni. Non estratte: I test, Il colloquio.
Milano Bicocca: Un aspetto della psicologia umana dal punto di vista cognitivo, affettivo o dello sviluppo con riferimento al funzionamento normale o patologico. Non estratte: Apprendimento e metodo psicometrico
Milano Cattolica: natura e cultura e spiegazione di un approccio integrativo tra le due, con risvolti applicativi.
Napoli: linguaggio, non estratte apprendimento ed emozioni.
Padova: la memoria secondo l'approccio cognitivo. le altre tracce erano emozioni e apprendimento.
Palermo: prova estratta Personalità una teoria e ambiti applicativi. Non estratte: il colloquio e una teoria sullo sviluppo.
Parma: Relazione tra adattamento e benessere psicologico a livello individuale, relazionale e ambientale. Non estratte: pensiero narrativo e competenza sociale.
Pavia: estratta un costrutto a scelta con applicazioni e correlati. Non estratti: emozioni e comportamento prosociale.
Roma: estratto conflitto. Non estratte emozioni nell' adattamento e relazione tra individuo e contesto sociale.
Torino prima commissione: il candidato illustri il costrutto di linguaggio e comunicazione secondo modello teorico di riferimento e descrivendo i metodi di indagine e i possibili ambiti applicativi. non estratti memoria ed emozioni.
Torino seconda commissione: un modello teorico a scelta con strumenti e risvolti applicativi.
Trieste: La rappresentazione dello psicologo che danno i media, evidenziando quali a nostro avviso sono le distorsioni. Non estratte una sul codice deontologico applicato alla pratica e un modello teorico di riferimento da tenere in considerazione x la pratica.

07/10/14

Esame di Stato Novembre 2014

Il 19/11/2014 - data unica uguale per tutte le sedi d'Italia - si terrà la prima prova per l'Esame di Stato per Psicologi, albo A (albo B: 26/11).

L'esame di Stato è articolato nelle seguenti prove (art. 52 DPR 328/01):

a) una prima prova scritta sui seguenti argomenti: aspetti teorici e applicativi avanzati della psicologia; progettazione di interventi complessi su casi individuali, in ambito sociale o di grandi organizzazioni, con riferimento alle problematiche della valutazione e dello sviluppo delle potenzialità personali; (IL TEMA)

b) una seconda prova scritta sui seguenti argomenti: progettazione di interventi complessi con riferimento alle problematiche della valutazione dello sviluppo delle potenzialità dei gruppi, della prevenzione del disagio psicologico, dell'assistenza e del sostegno psicologico, della riabilitazione e della promozione della salute psicologica; (IL PROGETTO)

c) una prova scritta applicativa, concernente la discussione di un caso relativo ad un progetto di intervento su individui ovvero in strutture complesse; (IL CASO CLINICO O PROVA PRATICA)

d) una prova orale sugli argomenti delle prove scritte e su questioni teorico-pratiche relative all'attività svolta durante il tirocinio professionale, nonché su aspetti di legislazione e deontologia professionale.

Leggere e comprendere il testo di legge è il primo passo fondamentale per poter organizzare lo studio ai fini del superamento dell'esame.
A questo punto, dovrete scegliere su cosa prepararvi: argomenti di psicologia generale, sociale, di metodologia, di attualità (bullismo, mobbing, violenza sulle donne, integrazione sociale...) e per la terza prova - solitamente declinata in base agli indirizzi di provenienza - argomenti di psicologia clinica (DSM), del lavoro, di neuropsicologia infantile o della ricerca sperimentale.

Per quanto riguarda la prova orale, essenziale sarà

  • ricordare quanto proposto nelle tre prove scritte e saper argomentare le proprie scelte
  • aver chiaro un discorso sul tirocinio svolto
  • saper rispondere a domande su progetti futuri
  • conoscere approfonditamente il Codice Deontologico degli Psicologi Italiani
Se hai bisogno di un aiuto per l'Esame di Stato, il mio materiale è articolato appositamente per facilitarti lo studio, sintetizzando - secondo i criteri richiesti - tutti i principali argomenti d'interesse, consentendo un notevole risparmio in termini di tempo, denaro e focalizzazione sull'obiettivo.

Mi occupo di tutoraggio per l'Esame di Stato, con successo, dal 2009.

Il materiale che propongo è il più conosciuto ed utilizzato in tutta Italia, con oltre 600 feedback positivi che potrai liberamente consultare a questo link 

Il file viene aggiornato annualmente e comprende numerosi esempi di prove scritte per facilitare studio ed esercitazioni pratiche.

Contattami senza impegno per
- ricevere un esempio gratuito per ciascuna prova scritta
- conoscere l'elenco del materiale ed il dettaglio costi

Un saluto e buono studio!


15/09/14

LA SECONDA PROVA - IL PROGETTO

Fornisco qui una "scaletta tipo" per affrontare i quesiti della seconda prova dell'EdS albo A: Il progetto. 

La scaletta viene descritta nei manuali più noti, ragion per cui vi suggerisco di esercitarvi - una volta studiati i manuali - a scrivere qualche progetto seguendo fedelmente questi punti, possibilmente nell'ordine fornito (e così in sede d'esame).

Innanzitutto teniamo a mente il testo di legge per la II prova:

"...una seconda prova scritta sui seguenti argomenti: progettazione di interventi complessi con riferimento alle problematiche della VALUTAZIONE dello sviluppo delle potenzialità dei gruppi, della PREVENZIONE del disagio psicologico, dell'ASSISTENZA e del SOSTEGNO psicologico, della RIABILITAZIONE e della PROMOZIONE della salute psicologica".

Evidenziamo e ricordiamo dunque questi termini:
- VALUTAZIONE 
- PREVENZIONE
- ASSISTENZA
- SOSTEGNO
- RIABILITAZIONE
- PROMOZIONE

Questo ci aiuterà a declinare il nostro progetto in maniera diversa a seconda di cosa ci verrà richiesto.

NON DIMENTICHIAMO DI LEGGERE BENE LA TRACCIA!
Sembra banale, ma "non centrarla" appieno può essere una ragione per il non superamento della prova.

Propongo ora una "scaletta tipo", che verosimilmente verrà proposta, in tutto o in parte, in sede d'esame.

"IL CANDIDATO ELABORI UN PROGETTO DI VALUTAZIONE/RICERCA/PREVENZIONE/SOSTEGNO/PROMOZIONE ECC. ALL'INTERNO DI UN CONTESTO A VOSTRA SCELTA (SCOLASTICO, CLINICO, ORGANIZZATIVO ECC.) SEGUENDO QUESTI PUNTI:

a) una breve descrizione della problematica e dell’oggetto dell’intervento;
b) la popolazione destinataria dell’intervento;
c) il contesto nel quale viene effettuato l’intervento;
d) il modello teorico di riferimento;
e) gli obiettivi da raggiungere;
f) le fasi, le risorse, i tempi ed i costi (indicativi) di realizzazione del progetto;
g) la metodologia di intervento utilizzata;
h) i metodi per la verifica dell’efficacia dell'intervento proposto."

Sarà importante, a mio avviso, prepararsi bene su argomenti d'attualità riguardanti la Psicologia Sociale, Scolastica, delle Emergenze, di Comunità. 

Vi si potrebbero proporre interventi a favore di una specifica "popolazione target" (es: madri sofferenti di depressione post partum; classi con problemi di bullismo... e così via), oppure "liberi", da declinare, sempre secondo i suddetti punti, a piacimento.

Stress, salute e benessere psicologico, bullismo, mobbing, burn-out, problematiche legate a malattie, handicap, patologie del bambino o dell'adulto, all'integrazione scolastica, alla prevenzione di MTS, a calamità naturali, alla gestione di un'organizzazione o di un'azienda ecc...sono tutti argomenti su cui è bene tenersi aggiornati.

E' molto importante anche saper individuare le strategie d'intervento più adatte allo specifico progetto che ci apprestiamo a costituire: peer education, circle time, brainstorming, focus group, analisi dei profili di comunità... sono molte, e molto specifiche, le tecniche applicabili in base al contesto di riferimento. Scegliamole con criterio!

Per quanto riguarda i costi, cercate di tenervi sul "realistico" e sul "realizzabile" proponendo un progetto sostenibile, anche rispetto al contesto d'azione.



Per richiedere informazioni senza impegno sul materiale completo per la preparazione dell'esame di Stato da me proposto, contattami via email: 



Un saluto e in bocca al lupo!

11/08/14

DSM-5

Ciao a tutti!

A partire da oggi sarà disponibile il primo
RIASSUNTO INTEGRALE DEL DSM-5!
Per informazioni, contattatemi via email federicam.81@gmail.com

Il file di aggiornamento del materiale della 3a prova clinico adulti, per chi lo avesse già acquistato, contenente i nuovi criteri del DSM-5 in sostituzione di quelli della versione IV-TR è disponibile, per chi ne farà richiesta. Ricordatevi che potete scegliere voi su quale dei due manuali prepararvi, almeno per il momento 

NB: Sospenderò le attività didattiche dal 17 agosto al 7 settembre inclusi.
Risponderò comunque alle email di richiesta informazioni, come sempre.

Un caro saluto a tutti, buono studio e ...buona estate!